venerdì 6 febbraio 2015

Sanremo 2001 - Giorgia - DI SOLE E D'AZZURRO







Sanremo 2001  

Giorgia - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951





Il testo

Voglio parlare al tuo cuore
leggera come la neve
anche i silenzi lo sai,
hanno parole
Dopo la pioggia ed il gelo
oltre le stelle ed il cielo
vedo fiorire il buono,
di noi il sole e l'azzurro sopra i nevai
Vorrei illuminarti l'anima
nel blu dei giorni tuoi più fragili, io ci sarò
come una musica,
come domenica di sole e d'azzurro
Voglio parlare al tuo cuore
come acqua fresca d'estate
far rifiorire quel buono di noi anche se tu, tu non lo sai
Vorrei illuminarti l'anima
nel blu dei giorni tuoi più fragili, io ci sarò
come una musica,
come domenica di sole e d'azzurro.
Vorrei illuminarti l'anima,
nel blu dei giorni tuoi più fragili io ci sarò
come una musica,
come domenica
di sole e d'azzurro
vorrei liberarti l'anima
come vorrei..
nel blu dei giorni tuoi e fingere che ci sarò
come una musica,
come domenica
di sole e d'azzurro.
Voglio parlare al tuo cuore
voglio vivere per te
di sole e d'azzurro!

 accordi per chitarra 

Lam  Si7  Mim  Mim/Re Do   Si7  Mim  Mim/Re
Do   Si7  Mim  Mim/Re Do   Si7  Mim
 
Mim     Mim/Re         Do  Re Mim    Mim/Re    Do  Re
Voglio parlare al tuo cuore leggera  come la neve
Mim     Mim/Re     Do  Re         Mim
Anche i silenzi lo sai hanno parole.
 
Mim    Mim/Re         Do  Re  Mim    Mim/Re         Do  Re
Dopo la pioggia ed il gelo, oltre le stelle ed il cielo
Mim   Mim/Re     Do      Re
Vedo fiorire il buono di noi
   Sim7       Mim   Lam     Dom/Mib
Il sole e l'azzurro sopra i nevai.
 
    Sol Sol/Si        Do     Re
 Vorrei illuminarti l'anima
     Sol    Sol/Si            Do        Re       Mim
 Nel blu dei giorni tuoi più fragili io ci sarò
        Dom/Mib            Sol/Re
 Come una  musica, come una domenica
               Re4     Re
Di sole e d'azzurro
 
Do  Si7  Mim Mim/Re Do  Si7  Mim
 
Mim     Mim/Re         Do  Re Mim       Mim/Re      Do  Re
Vorrei parlare al tuo cuore come acqua fresca d'estate
Mim    Mim/Re       Do      Re
Far rifiorire quel buono di  noi
Sim7     Mim Lam      Dom/Mib
Anche se tu, tu non lo  sai
 
    Sol Sol/Si        Do     Re
 Vorrei illuminarti l'anima
     Sol    Sol/Si            Do        Re       Mim
 Nel blu dei giorni tuoi più fragili io ci sarò
        Dom/Mib            Sol/Re
 Come una  musica, come una domenica
               Re4     Re
 Di sole e d'azzurro
 
    Sol Sol/Si        Do     Re
 Vorrei illuminarti l'anima
     Sol    Sol/Si            Do        Re       Mim
 Nel blu dei giorni tuoi più fragili io ci sarò
         Dom/Mib            Sol/Re
 Come una  musica, come una domenica
               Re4     Re
 Di sole e d'azzurro
 
    Sol Sol/Si        Do      Re
 Vorrei   liberarti l'anima come vorrei
     Sol    Sol/Si         Do          Re
 Nel blu dei giorni tuoi e fingere che ci sarò
 Mim         Dom/Mib          Sol/Re    Re4  Re
 Che è sempre  musica, sempre domenica
 
Do  Si7  Mim Mim/Re Do  Si7  Mim
 
Do        Si7          Mim
Voglio parlare al tuo cuore
      Mim/Re       Do
Voglio  vivere per te
   Si7        Mim
Di sole e d'azzurro

Sanremo 1999 - Antonella Ruggiero - Non ti dimentico







Sanremo 1999  

Antonella Ruggiero - midi karaoke 

I vincitori del Festival dal 1951





Il testo

Aprendo gli occhi vedo 
che il giorno arriva piano 
se non ci fossero le nuvole 
sarebbe tutto più semplice. 
Di luce accenderò 
le ore del mattino 
per poterti dire che 
non ti dimentico. 
La la la 
La la la 
se non ci fossero le nuvole 
sarebbe tutto più facile. 
Cercare le parole 
la frase più normale 
per poterti dire che 
non ti dimentico. 
Se non ci fosse il vento 
che ruba il sonno al mare 
se non ci fossero le nuvole 
che all'improvviso ritornano 
io ti raggiungerei 
tra l'orizzonte e il cielo 
per poterti dire che 
non ti dimentico. 
La la la 
La la la 
se non ci fossero le nuvole sarebbe tutto possibile 
io sono qui 
non ti dimentico.

 accordi per chitarra 

A2
Aprendo gli occhi vedo
F#m7                 E4  E
che il giorno arriva piano
A2
se non ci fossero le nuvole
 F#m7              E
sarebbe tutto più semplice.
B
Di luce accenderò
 E            B/D#
le ore del mattino
C#m7             F#7
per poterti dire che
E        F#    Db
non ti dimentico
la la la la la la la
 Bbm7           Ab4   Ab
la la la la la la la   
Db
se non ci fossero le nuvole
Bbm7               Ab4  Ab
sarebbe tutto più facile
Eb
cercare le parole
Ab              Eb/G
la frase più normale
Fm7               Bb4
per poterti dire che
Ab       Bb7   Bb   Db
non ti dimentic   o.
Bbm7 Ab4 Ab
Db
Se non ci fosse il vento
Bbm7                  Ab
che ruba il sonno al mare
Db
se non ci fossero le nuvole
Bbm7                  Ab4  Ab
che all'improvviso ritornano
Eb
io ti raggiungerei
Ab                     Eb/G
tra l'orizzonte e il cielo
Fm7                Bb4
per poterti dire che
             F
non ti dimentico
la la la la la la la
Dm7             C4   C
la la la la la la la.
F
Se non ci fossero le nuvole
Dm7             C4     C
sarebbe tutto possibile
Bb    C
io sono qui
Bb        C   F
non ti dimentico.

Sanremo 1998 - Lisa - Sempre







Sanremo 1998  

midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951





Il testo

La tenerezza, la nostalgia Il rimpianto, la poesia 
Quante cose sei questa sera tu 
Che sei lontano e non mi pensi più 
Sono malata ormai 
Ma non m'importa di guarire sai 
É il dolore piu' sublime 
Quello che mi fa soffrire 
Sempre, sempre 
Quasi fino a diventare niente 
Continuando a ripetere 
Le parole di una scena che 
É la stessa da 
Sempre, sempre 
Quasi fino a diventare niente 
Solo amore se amore è 
Questo buio a cui non ci si abitua 
Questa luce nell'anima 
Che nessuno può comprendere 
All'infuori di te 
Ti scrivo da una camera 
Nella semioscurità 
Da qui posso commuovermi di nascosto al mondo 
Al quale ormai mi sento estranea nel profondo 
L'immenso e il suo contrario 
Sono luoghi del mio cuore 
E sei tu ora quel mare 
Da cui mi lascio trasportare 
Sempre, sempre 
Quasi fino a diventare niente 
Solo amore se amore è 
Questo buio a cui non ci si abitua 
Questa luce nell'anima Che ancora splende 
Sempre, sempre 
Fino a farmi diventare niente 
Fino a farmi diventare niente... 
Questa luce nell'anima 
Che nessuno può comprendere 
All'infuori di te.

 accordi per chitarra 

D#m B6 F#

                C#
LA TENEREZZA LA NOSTAGIA
                F#
IL RIMPIANTO LA POESIA
                C#
QUANTE COSE SEI QUESTA SERA TU
             F#
CHE SEI LONTANO E NON MI PENSI PIU'
C#               D#m
SONO MALATA ORMAI
                     G#m
MA NON MI IMPORTA DI GUARIRE SAI
                   B
E IL DOLORE PIU SUBLIME
QUELLO CHE MI FA SOFFRIRE
   G#m7
SEMPRE SEMPRE
                    F#
QUASI FINO A DIVENTARE NIENTE
                  C#
ILLUDENDOMI DI SCEGLIERE
                    D#m
LE PAROLE DI UNA SCENA CHE
                  C#
E LA STESSA DA SEMPRE SEMPRE
                    F#
QUASI FINO A DIVENTARE NIENTE
                  G#m7
SONO AMORE SEI AMORE
                               D#m
QUESTO BUIO A CUI NON CI SI ABITUA MAI
QUESTA LUCE NELL'ANIMA
                        G#m
CHE NESSUNO PUO COMPRENDERE
                 D#m
ALL'INFUORI DI TE
                 B F#
ALL'INFUORI DI TE  
                   D#
TI SCRIVO DA UNA CAMERA
               G#
NELLA SERA OSCURITA'
                   D#
DA QUI POSSO COMMUOVERMI
DI NASCOSTO AL MONDO
               Cm
AL QUALE ORMAI MI SENTO ESTRANEA
NEL PROFONDO
D#9                      Fm9
L'IMMENSO E IL SUO CONTRARIO
                    A#m
SONO LUOGHI DEL MIO CUORE
                  C#
E SEI TU ORA QUEL MARE
DA CUI MI LASCIO TRASPORTARE
SEMPRE SEMPRE
                    F#
QUASI FINO A DIVENTARE NIENTE
                  G#m7
SONO AMORE SEI AMORE
                               B
QUESTO BUIO A CUI NON CI SI ABITUA MAI
                   F#
QUESTA LUCE NELL'ANIMA
                      G#m
CHE NON HA FEBBRE SEMPRE SEMPRE
                    B6
FINO A FARMI DIVENTARE NIENTE
                      F#
E FINO A FARMI DIVENTARE NIENTE
G#m B                  D#m
    QUESTA LUCE NELL'ANIMA
                        G#m
CHE NESSUNO PUO COMPRENDERE
            B                D#m
ALL'INFUORI ALL'INFUORI DI TE
                 B F#
ALL'INFUORI DI TE  

Sanremo 1996 - Giorgia - Strano il mio destino

giorgia






Sanremo 1996 

Giorgia - midi karaoke 

I vincitori del Festival dal 1951





Il testo

Strano il mio destino che mi porta qui 
A un passo dal tuo cuore senza arrivare mai 
Chiusa nel silenzio sono andata via 
Via dagli occhi, dalle mani, da te 
Che donna sarò 
Se non sei con me e se ti amerò 
Ancora e di più strano il mio destino 
Mi sorprende qui 
Qui ferma a non capire 
Dove voglio andare 
Se tutto quell'amore 
Io l'ho soffiato via 
Ma fa male non pensare a te 
Che donna sarò se non sei con me 
E se ti amerò Ancora e di più io non ti perderò 
Oltre il tempo e le distanze andrò 
Più vicino a te volando al cuore gli parlerò di me e resterò 
Per non lasciarti più, per non lasciarti più 
E' chiaro il mio destino 
Mi riporta qui a un passo dal tuo amore 
Io ti raggiungerò 
Proverò a gridare e forse sentirai 
La mia voce che ti chiama se vuoi 
Che donna sarò se non sei con me 
E se ti amerò ancora e di più 
Io non ti perderò 
Oltre il tempo e le distanze andrò 
Più vicino a te volando al cuore 
Gli parlerò di me e resterò 
Per non lasciarti più, per non lasciarti più 

 accordi per chitarra 

RE RE/FA# SOL6/RE 

RE                RE/FA#
 Strano il mio destino, che mi porta qui

SOL6/RE
 a un passo dal mio cuore, senza arrivare mai

MIm/DO#           FA#m
 chiusa nel silenzio, sono andata via

    SI7sus4     SIm7/FA#
via dagli occhi, dalle mani

MI LAsus4 LA
 da te



  MIm              LA          RE
Che donna saro', se non sei con me

RE LA SIm
- e se ti amero'

MI         LA LAsus4
 ancora e di piu' 


RE                RE/FA#
 Strano il mio destino, mi sorprende qui

SOL6/RE
 qui ferma a non capire, dove voglio andare

MIm/DO#            FA#m
 se tutto quell'amore, io lo soffiato via

SI7sus4     SIm7/FA#
mi fa male, non pensare 

MI LA
 a te

   MIm              LA          RE
Che donna saro', se non sei con me

RE LA SIm      MI          LA
- e se ti amero', ancora e di piu'

SOL              FA#m
 Io non ti perdero', oltre il tempo e le distanze andro'

SOL        FA#m         SIsus2
 piu' vicino a te, volando al cuore

  SIm         SOL       FA#m
gli parlero' di me, e restero'

  MIm           LA6
per non lasciarti piu' 

   LA            RE
per non lasciarti piu'

(BRIDGE +2)

MI                  MI/SOL#
 E' chiaro il mio destino, mi riporta qui

LA6/MI
 a un passo dal tuo amore, io ti raggiungero'

FA#m/RE#        SOL#m
 provero' a gridare, e forse sentirai

DO#7sus4        DO#m7
la mia voce, che ti chiama 

FA# SI
 se vuoi

   LA              SI          MI
Che donna saro', se non sei con me

MI SI DO#m    FA#          SI
- e se ti amero', ancora e di piu'

LA              SOL#m
 io non ti perdero', oltre il tempo e le distanze andro'

LA        SOL#m        DO#sus2
 piu' vicino a te, volando al cuore

 DO#m          LA      SOL#m
gli parlero' di me, e restero'

 FA#m           SI6
per non lasciarti piu' 

   SI            LA FA#m SOL#m
per non lasciarti piu' 

   SI            LA  SOL#m
per non lasciarti piu'  

   SI
per non lasciarti

MI MI/SOL# LA MI
 piu' 

Sanremo 1990 - Mia Martini - La nevicata del '56







Sanremo 1990  

Mia Martini - midi karaoke 

I vincitori del Festival dal 1951 







Il testo

Ti ricordi una volta 
si sentiva soltanto 
il rumore del fiume 
la sera 
ti ricordi lo spazio 
i chilometri interi 
automobili poche 
allora 
Le canzoni alla radio 
le partite allo stadio 
sulle spalle di 
mio padre 
La fontana cantava 
e quell'acqua era chiara 
dimmi che era così 
C'era pure la giostra 
sotto casa nostra 
e la musica che 
suonava 
io bambina sognavo 
un vestito da sera 
con tremila sottane 
tu la donna che già 
lo portava 
C'era sempre un gran sole 
e la notte era bella 
com'eri tu 
e c'era pure la luna 
molto meglio di adesso 
molto più di così 
Com'è com'è com'è 
che c'era posto 
pure per le favole 
e un vetro che riluccica 
sembrava l'America 
e chi l'ha vista mai 
e zitta e zitta poi 
la nevicata del cinquantasei 
Roma era tutta candida 
tutta pulita e lucida 
tu mi dici di sì 
l'hai più vista così 
che tempi quelli 
com'è com'è com'è 
Roma era tutta candida 
tutta pulita e lucida 
tu mi dici di sì 
l'hai più vista così 
che tempi quelli 
Roma era tutta candida 
tutta pulita e lucida 
tu mi dici di sì 
l'hai più vista così 
che tempi quelli.

 accordi per chitarra 

Gm
TI RICORDI UNA VOLTA

                                     Cm7
SI SENTIVA SOLTANTO IL RUMORE DEL FIUME LA SERA

D#6 F
    TI RICORDI LO SPAZIO I CHILOMETRI INTERI

             F7  A# F   A#
AUTOMOBILI POCHE    ALLORA

Gm
LE CANZONI ALLA RADIO LE PARTITE ALLO STADIO

                Cm7
SULLE SPALLE DI MIO PADRE

F
LA FONTANA CANTAVA E QUELL'ACQUA ERA CHIARA

              A#9
DIMMI CHE ERA COSI'

Cm6 D7
Gm
C'ERA PURE LA GIOSTRA SOTTO CASA NOSTRA

Gm7    Gm   Cm7 D#6  Cm7
E LA MUSICA CHE SUONAVA

   F
IO BAMBINA SOGNAVO UN VESTITO DA SERA

CON TREMILA SOTTANE DI UNA DONNA

         F7 A# F       D#9
CHE GIA'       LO PORTAVA

A# Gm                     Gm7
   C'ERA SEMPRE UN GRAN SOLE

        A#6
E LA NOTTE ERA BELLA

  Gm7   Cm7  Gm Cm7   F
COM'ERI TU      EH C'E   RA PURE

LA LUNA MOLTO MEGLIO DI ADESSO

   Fsus4      A#
MOLTO PIU' DI COSI'

G        G9   G
COM'E' COM'E' COM'E'

G6  G        G6   GM7   G9     C6
CHE C'ERA POSTO PURE PER    LE FAVOLE

Am7 C6 C9    C
       E' UN VETRO CHE RILUCCICA

G        GM7  G
SEMBRAVA L'AMERICA

                 G9
E CHI L'HA VISTA MAI

Am D7   G       G9 G
   E ZITTA E ZIT   TA POI

G6 Em G     G6     GM7 G9        C6
   LA NEVICATA DEL     CINQUANTASEI

Am7 C6 

C9  C                    G
ROMA   ERA TUTTA CANDIDA TUTTA PULITA E LUCIDA

Am7        C6    Bm    Am         C6  D7
TU MI DICI DI SI L'HAI PIU' VISTA COSI  '

Am7           D7
CHE TEMPI QUELLI...

   G        G9 G
NA NA NA NA    NA NA..


G6 CM7 G G6 GM7 G9 D9 G6 Am7 G


    C         C9    C
E ROMA ERA TUTTA CANDIDA

G
TUTTA PULITA E LUCIDA

Am7        C6
TU MI DICI DI SI

Bm  Am            C6   D7
E L'  HAI PIU' VISTA COSI'...

Am7           D7
CHE TEMPI QUELLI...


G Dsus4 G9 G G6 G G6 GM7 G9 Am C C9 C G Am7 D6 Bm7 Am C6 D7 G

Sanremo 1987 - Al Bano e Romina Power - Nostalgia Canaglia







Sanremo 1987 
 
Al Bano - midi karaoke 

I vincitori del Festival dal 1951





Il testo

ma che cos'e'
quel nodo in gola
che mi assale
che cos'e' sei qui
con me e questa
assurda solitudine
perche'
ma che cos'e'
se per gli aironi
il volo e' sempre
liberta' perche'
per noi invece
c'e' qualcosa dentro
che non va che non
va nostalgia
nostalgia canaglia
che ti prende
proprio quando non
vuoi ti ritrovi con
un cuore di paglia
e un incendio
che non spegni mai
nostalgia nostalgia
canaglia
di una strada
di un amico
di un bar
di un paese che
sogna e che sbaglia
ma se chiedi
poi tutto ti da'
chissa' perche'
si gira il mondo
per capire un po'
di piu' sempre
di piu' tu vai
lontano e perdi
un po' di cio' che
sei e poi perche'
un'avventura
e' bella solo per
meta' mentre si va
quel dolce tarlo
all'improvviso
tornera' tornera'
nostalgia nostalgia
canaglia
che ti prende
proprio quando non
vuoi ti ritrovi con
un cuore di paglia
e un incendio
che non spegni mai
nostalgia nostalgia
canaglia
di una strada
di un amico
di un bar
di un paese che
sogna e che sbaglia
ma se chiedi
poi tutto ti da'
nostalgia nostalgia
canaglia che
ti prende proprio
quando non vuoi
ti ritrovi con
un cuore di paglia
e un incendio
che non spegni mai
nostalgia
nostalgia canaglia
di una strada
di un amico
di un bar
di un paese che
sogna e che sbaglia
ma se chiedi
poi tutto ti da'

 accordi per chitarra 

C G F

C
ma che cos'e' quel nodo in gola che mi assale

           Dm7            F6            G7
che cos'e' sei qui con me e questa assurda solitudine

        C
perche' ma che cos'e'

se per gli aironi il volo e' sempre liberta' 
Dm9             C9          Am                         G
perche' per noi invece c'e' qualcosa dentro che non va che non va 
        C
nostalgia nostalgia canaglia

           Em
che ti prende proprio quando non vuoi 
C       Dm                   Am
ti ritrovi con un cuore di paglia

e un incendio che non spegni mai

G       C
nostalgia nostalgia canaglia

           Em
di una strada di un amico di un bar

C        Dm                    Am
di un paese che sogna e che sbaglia

          C
ma se chiedi poi tutto ti da'


G C G F

C                                                          Dm7       F6
chissa' perche' si gira il mondo per capire un po' di piu' sempre di piu' 
            G7
tu vai lontano e perdi un po' di cio' che sei 
C9            C         Am
e poi perche' un'avventura e' bella solo per meta' 
Dm9          F6            C                          G
mentre si va quel dolce tarlo all'improvviso tornera' tornera'

        C
nostalgia nostalgia canaglia

           Em
che ti prende proprio quando non vuoi 
C       Dm                   Am
ti ritrovi con un cuore di paglia

e un incendio che non spegni mai

G       C
nostalgia nostalgia canaglia

           Em
di una strada di un amico di un bar

C        Dm                    Am
di un paese che sogna e che sbaglia

          C
ma se chiedi poi tutto ti da'

G A       D
  nostalgia nostalgia canaglia 
           F#m
che ti prende proprio quando non vuoi

D       Em                   Bm
ti ritrovi con un cuore di paglia

e un incendio che non spegni mai

A       D
nostalgia nostalgia canaglia

           F#m
di una strada di un amico di un bar

D        Em                    Bm
di un paese che sogna e che sbaglia

          D                   A
ma se chiedi poi tutto ti da' 

Sanremo 1965 - Betty Curtis - Invece no







Sanremo 1965 

Betty Curtis - midi karaoke   

I vincitori del Festival dal 1951







Il testo

Io sarei libera e invece no
(no no)
e invece no
(no no)
ti chiederò di
stare per sempre con me.
Se stasera sapessi
dirti le cose che penso
e se non fossi da sempre
innamorata di te
ti lascerei
so che non ho la forza
di scordare te
se ti dicessi addio
io sarei libera e invece no
(no no)
e invece no
(no no)
e invece no no
so che son prigioniera di te
e invece no
e invece no
ti chiederò di
stare per sempre con me.
Prigioniera d'amore
ecco quello che sono
ma se io fossi più forte
non soffrirei più per te
tanto così
io ti amo troppo
per lasciare te
se ti dicessi addio
io sarei libera
e invece no.

(E invece no)
no no no no
(e invece no)
no no no no no no no
e invece no lo so che
son prigioniera di te.
(E invece no)
no no no no io vorrei resistere
(e invece no)
io vorrei esser libera
e invece no
lo so che son prigioniera di te
e invece no
no... no... no...
invece no.

 accordi per chitarra 

D# A#

                            D#
Io sarei libera e invece no (no no)

    D#6         Cm7
e invece no (no no)

             D#              A#
ti chiedero' di stare per sempre con me.

Fm                            Gm
Se stasera sapessi dirti le cose che penso

                        G#          G#6                A# G#
e se non fossi da sempre innamorata di te ti lascerei..   

                    A#
So che non ho la forza di scordare te

G#                A#
se ti dicessi addio

                           D#
io sarei libera e invece no (no no)

    D#6
e invece no (no no)

             D#
e invece no, no

       G#                   A#
so che son prigioniera di te

            D#
e invece no (no no)

    D#6         Cm7
e invece no (no no)

             D#              A#
ti chiedero' di stare per sempre con me.

Fm                           Gm
Prigioniera d'amore ecco quello che sono

                         G#             G#6
ma se io fossi piu' forte non soffrirei piu' per te

        A#  G#            A#
tanto cosi' io ti amo troppo

                G#                 A#
per lasciare te se ti dicessi addio

                            Gm A#
io sarei libera e invece no.   

B             E
(E invece no) no no no no no no no no no

     E6
(e invece no) no no no no no no no no no

            E        A                   B
e invece no lo so che son prigioniera di te.

                    E
(E invece no) no no no io vorrei resistere

     E6
(e invece no) io vorrei esser libera

            E         A                  B
e invece no lo so che son prigioniera di te

                  C#m        B        E  F Am
e invece no no... no... no...e invece no.

Sanremo 1965 - Gigliola Cinquetti - Ho bisogno di vederti







Sanremo 1965 

Gigliola Cinquetti - midi karaoke   

I vincitori del Festival dal 1951





Il testo

Ho bisogno di vederti
di restare insieme a te
di abbracciarti e di sentire
le tue mani tra le mie mani.
Io ti penso sempre
sempre, più di sempre
io non voglio altro
ho bisogno di vederti
di parlarti, di sentirti
sempre qua vicino a me
di guardarti e di dirti
quello che sei per me.

Io ti penso sempre
sempre, più di sempre
io non voglio altro
non c'è niente senza di te
sempre, più di sempre
io ti voglio bene
non c'è niente senza di te

Ho bisogno di vederti
di sentire la tua voce
di abbracciarti e di averti
sempre vicino a me.

 accordi per chitarra 

D#
     G#         Cm
Ho bisogno di vederti 

C#                   D#
Di restare insieme a te 

         G#             Fm
Di abbracciarti e di sentire 

       C#              D#
Le tue mani tra le mie mani. 

G#          Fm
Io ti penso sempre 

G#             Fm
Sempre, più di sempre 

C#            D#
Io non voglio altro 

     C#         D#
Ho bisogno di vederti 

Cm    G#           Cm
Di parlarti, di sentirti 

C#                  D#
Sempre qua vicino a me 

       G#         Fm
Di guardarti e di dirti 

C#         D#      G#  E
Quello che sei per me. 

A           F#m
Io ti penso sempre 

A              F#m
Sempre, più di sempre 

D             E
Io non voglio altro 

        D      E        A6 F
Non c'è niente senza di te 

A#             Gm
IO TI PENSO SEMPRE 

A#             Gm
Sempre, più di sempre 

D#           F
Io ti voglio bene 

        D#              F
Non c'è niente senza di te 

Dm   A#         Dm
Ho bisogno di vederti 

D#                F
Di sentire la tua voce 

         A#           Gm
Di abbracciarti e di averti 

D#       F      A# F# A#
Sempre vicino a me   

Sanremo 1958 - Marisa Del Frate - È molto facile dirsi addio







Sanremo 1958  

I vincitori del Festival dal 1951  

Tutto Sanremo  dal 1951 

midi karaoke  



Il testo

Qui nella gelida nebbia del pallido autunno
siamo venuti a dirci l'ultima parola;
una parola semplice
una parola sola,
ma che soltanto a pensarla
fa il cuore tremar..!

E' molto facile...dirsi addio
e cancellare tutto un immenso amor.
Ma puoi domani viver senza me?
Io posso, forse, star lontan da te?
E' molto facile ..dirsi addio
ma dimmi, non lo senti che ci amiamo ancor,
che questo nostro amore
non conosce oblio?
No, no.... vita mia pensiamoci:
è molto facile....dirsi addio!

Tutto, nel cielo, nell'aria è un ricordo d'amore
mille e mille sogni ci riporta il vento;
le nostre labbra pallide
tremano di sgomento
tu non mi parli, ma piangi
e io piango con te..!

E' molto facile..dirsi addio...

Sanremo 1985 - Laura Landi - Firenze, piccoli particolari







Sanremo 1985  

Eros Ramazzotti  - midi karaoke 

I vincitori del Festival dal 1951 





Il testo

Firenze e mare, 
c'è la pioggia a Dicembre, 
si va a cena insieme, 
un distante sorriso 
tra gli amici di sempre 
un nuovo viso, 
sei tu che stai guidando vicino a me 
poi il ritorno e di colpo l'incanto 
sta nascendo. 
La notte è finita, 
e di nuovo il mattino 
sta crescendo per noi, 
una sorpresa nel cuore 
mi stupisce da sempre 
il nostro amore, 
e il sole è una sorpresa a Dicembre in cielo, 
per un amore che nasce domani 
adesso è l'alba. 
Firenze splende, 
Firenze splende in questo mattino, 
come una lacrima agli occhi 
di chi si sta innamorando di te, 
quanto ti amo, 
ti amo solo da pochi minuti, 
da poche gocce lucenti sull'Arno, 
per noi, per mille gesti che fai per me, 
non lo sai, 
sono piccoli particolari 
che hanno riempito di bello il mio cuore. 
E il sole è una sorpresa a Dicembre in cielo, 
per un amore che nasce domani 
adesso è l'alba. 
Firenze splende, 
Firenze splende in questo mattino, 
come una lacrima agli occhi 
di chi si sta innamorando di te, 
particolari di te, 
particolari preziosi per noi, 
per un amore che, certo, nascerà domani, 
per mille gesti che fai per me, 
non lo sai, 
sono piccoli particolari 
che hanno riempito di bello il mio cuore. 
Firenze splende, 
Firenze splende in questo mattino, 
come una lacrima agli occhi 
di chi si sta innamorando di te, 
quanto ti amo, 
ti amo solo da pochi minuti, 
da poche gocce lucenti sull'Arno, 
per noi, per mille gesti che fai per me, 
non lo sai, 
sono piccoli particolari 
che hanno riempito di bello il mio cuore

Sanremo 1985 - Silvia Conti - Luna Nuova







Sanremo 1985  

Eros Ramazzotti  - midi karaoke 

I vincitori del Festival dal 1951 





Il testo

Ieri non conta più 
Mare cattivo gli occhi tuoi 
Dove si può annegare 
Dove c'e' poco da sognare 
Ieri soltanto tu 
Che prendi tutto quel che vuoi 
Che giochi a fare male 
Con quel sorriso sempre uguale 

Luna nuova che giorno è 
Faccio a meno di te 
Punto dritto sul mio cuore 
Su questo cielo che cambia colore 
Luna nuova chi ci sarà 
Dietro l'altra metà 
Corre adagio nella sera 
Questo presagio di primavera 
Ieri colori grigio fumo 
Ieri la terra di nessuno 
E siamo sempre qui 
A immaginarci un altro film 
Sarà di nuovo amore 
Tra un'altra vita o tra due ore 
Luna nuova ti aspetto qua 
Fino all'altra metà.

Sanremo 1985 - Eros Ramazzotti - Una Storia Importante







Sanremo 1985  

Eros Ramazzotti  - midi karaoke 

I vincitori del Festival dal 1951 







Il testo

Quante scuse ho inventato io 
pur di fare sempre a modo mio 
evitare così 
una storia importante 
non volevo così 
ritrovarmi già grande ... 
quanta gente ho incontrato io 
quante storie, quante compagnie 
ma ora voglio di più 
una storia importante 
quello che sei tu 
forse sei tu ... 
fermati un istante 
parla chiaro 
come non hai fatto mai 
dimmi un po' chi sei 
non riesco a liberarmi 
questa vita mi disturba sai 
come ti vorrei 
quanto ti vorrei ... 
apro le mie mani per riceverti 
(ma un pensiero mi porta via) 
mentre tu le chiudi per difenderti, 
(la tua paura è anche un po' la mia) 
forse noi dobbiamo ancora crescere 
(forse è un alibi, una bugia) 
se ti cerco ti nascondi 
poi ritorni ... 
fermati un istante 
parla chiaro 
metti gli occhi dentro ai miei 
come ti vorrei ... 
non riesco a liberarmi 
questa vita mi disturba sai 
come ti vorrei 
quanto ti vorrei ...

 accordi per chitarra 

F#m          D7+9         E9
Quante scuse ho inventato io
F#m         D7+9          E9
pur di fare sempre a modo mio
            Bm7
evitare così
                  F#m
una storia importante
               D7+
non volevo così
                   F#m  E   F#m
ritrovarmi già grande...    
F#m          D7+9          E9
Quanta gente ho incontrato io
F#m            D7+9        E9
quante storie, quante compagnie
                Bm7
ora voglio di più
                   F#m
una storia importante
E          D
quello che sei tu
            F#m  E   D7+
forse sei tu         
A
Fermati un istante
         F#m7
parla chiaro
       A              D
come non hai fatto mai
C#7
dimmi un po' chi sei ...
A                    F#m E
Non riesco a liberar-    mi
F#m7        A           D
questa vita mi disturba sai
C#7          F#m
come ti vorrei
Fdim          F#m
quanto ti vorrei ...

D7+    E   F#m  D7+    E


F#m                        Bm7
  Apro le mie mani per riceverti,
         Bm
ma un pensiero mi porta via
E                            A
mentre tu le chiudi per difenderti,
la tua paura è anche un po' la mia
F#m                       Bm7
forse noi dobbiamo ancora crescere
           Bm
forse è un alibi, è una bugia
E             C#7
se ti cerco ti nascondi poi ritorni
A
Fermati un istante
         F#m7
parla chiaro
            A               D
metti gli occhi dentro i miei
C#7              F#m  E
come ti vorrei...     
A
Non riesco a liberarmi
F#m7             A            D
questa vita mi disturba sai   
C#7            F#m
come ti vorrei 
Fdim           F#m  D7+    E
quanto ti vorrei...        

A   D    C#7 F#m  E   A   D    C#7 F#m

E   A   D    C#7 F#m  E   A   D


C#7            F#m
come ti vorrei 
Fdim           F#m  D7+9    F#m7
quanto ti vorrei...