sabato 2 luglio 2011

Sanremo 1979 - Collage - La gente parla





Sanremo 1979

Collage - midi karaoke

I vincitori del Festival dal 1951




Il testo

Ti amo tanto come sei
per le incertezze che mi dai
perchè sei il mio porta fortuna,
perchè sei il vento e poi la luna
La gente parla dei tuoi modi,
camice che non ti abbottoni,
la gente parla delle tue canzoni,
dei fiori scritti sui tuoi pantaloni
La gente parla
(non è mai annegata nei tuoi sogni fragili....
nello spazio immenso dei tuoi occhi limpidi...)

RIT.

Libera senza più limiti,
con il corpo che si illumina
Libera vicino ad un Angelo
la tua mente vola via altissima su me.
La gente parla e ci fa del male,
la gente è un pò convenzionale.
La gente parla se ti scopri il petto
e poi t'immagina nel suo letto
La gente parla
(ed a fari spenti nella nebbia neanche sa
che la mal dicenza fino al cielo non ci va)

Rit.
Libera senza più limiti
tu non provi mai vertigini
Libera da ogni immagine
la tua ombra su di noi oscura il sole e poi....
Libera da ogni limite
con il corpo che si illumina
Libera vicino ad un Angelo
tu non provi mai vertigini...



accordi per chitarra
SIm
Ti amo tanto come sei
               MIm
per le incertezze che mi dai
                  LA
perchè sei il mio porta fortuna,
                    RE
perchè sei il vento e poi la luna
               SIm
La gente parla dei tuoi modi,
              MIm
camice che non ti abbottoni,
           LA
la gente parla delle tue canzoni,
            RE
dei fiori scritti sui tuoi pantaloni
            SIm
La gente parla
            MIm
(non è mai annegata nei tuoi sogni fragili....
LA         RE
nello spazio immenso dei tuoi occhi limpidi...)

RIT.
SIm               MIm
Libera senza più limiti,
LA    RE
con il corpo che si illumina
SIm            MIm
Libera vicino ad un Angelo
    LA            RE     FA#7      RE
la tua mente vola via altissima su me.
          SIm
La gente parla e ci fa del male,
                MIm
la gente è un pò convenzionale.
           LA
La gente parla se ti scopri il petto
          RE
e poi t'immagina nel suo letto
          SIm
La gente parla
        MIm
(ed a fari spenti nella nebbia neanche sa
LA                                      RE
che la mal dicenza fino al cielo non ci va)

Rit.
SIm               MIm.......
Libera senza più limiti
tu non provi mai vertigini
Libera da ogni immagine
la tua ombra su di noi oscura il sole e poi....
Libera da ogni limite
con il corpo che si illumina
Libera vicino ad un Angelo
tu non provi mai vertigini...

Nessun commento:

Posta un commento